viaggi studio all'estero

Studio e lavoro in un paese estero: scegli la formula migliore per imparare l'inglese all'estero!


Internship per apprendere una professione e la lingua Inglese!

E' una formula vincente per approfondire le proprie competenze professionali ed al contempo raggiungere un eccellente livello di Inglese, sia in ambito quotidiano che in un contesto lavorativo.

Le Internship sono organizzate dalle scuole all'estero in abbinamento ad un corso di Inglese. Di regola si frequenta un corso della durata di quattro-otto settimane e poi si inizia lo stage aziendale. E' possibile indicare preventivamente il settore professionale di proprio interesse, al fine di verificare la disponibilità lavorativa in tale ambito e garantire il profilo di esperienza lavorativa di interesse dello studente. 

I settori professionali disponibili sono tutti quelli che riguardano la comunicazione, quali servizi, marketing, commerciale, alberghiero, turismo, così come specifici settori tecnici quali informatica, nuove tecnologie, giuridico, finanziario, fino ad attività nell'ambito del sociale.

L'internship di base non è mai retribuito, ma nel mondo anglosassone è molto facile trasformare una collaborazione in un rapporto lavorativo stabile laddove emergano capacità distintive e attitudine verso la professione prescelta. Non ultimo, l'esperienza lavorativa arricchisce il curriculum professionale dello studente, fornendogli una referenza di indubbio interesse per la successiva ricerca di opportunità lavorative.


Work & Study! 

E' la programmazione ideale per chi desideri trascorrere un periodo di uno o più mesi all'estero, frequentare un corso di Inglese ed al contempo lavorare e pagarsi gli studi. Il lavoro è da intendersi non solo come finanziamento dei costi che si sostengono per frequentare un corso di inglese e per le spese di soggiorno, ma anche come il mezzo per apprendere la lingua "sul campo" in modo attivo, coinvolgente e attivo.

TSA consiglia come destinazioni l'Australia e la Nuova Zelanda: grazie infatti alla Working Holiday Visa si può rimanere fino ad un anno in questi paesi, dove esiste la possibilità di trovare facilmente lavoro.

Le scuole per parte loro forniscono consulenza su come muoversi nella ricerca del lavoro, come preparare il curriculum, come presentarsi, verso che tipo di attività lavorative indirizzarsi. Alcune più specializzate organizzano anche i colloqui di lavoro attraverso locali agenzie di collocamento loro partner. 

I settori che offrono maggiori possibilità per trovare un lavoro sono:
bar, alberghi, caffè, ristoranti, club, negozi, servizi, amministrazione, promozioni, volantinaggio, trasporti, manutenzione, turismo, viaggi, eventi sportivi, altro.

Crediamo che questa sia una esperienza importate per tutti quei ragazzi che vogliono mettere a posto la lingua inglese, facendo parimenti una o più esperienze lavorative che arricchiscano il loro curriculum professionale una volta rientrati in Italia: l'aver lavorato in un paese anglofono rende un ragazzo di particolare interesse per aziende che operano nel marketing e nel commercio internazionale, per aziende di comunicazione, per tutto il settore turistico e alberghiero,  per tutte le aziende infine che hanno a che fare con clientela internazionale ed hanno necessità di una buona competenza della lingua inglese. 


Questo sito utilizza cookie. Per ulteriori informazioni vedi la nostra privacy. Chiudi